24 Luglio 2021 Federica Angeli

24 Luglio 2021 Federica Angeli

Sabato 24 Luglio alle ore 18 presso il Chiostro di San Francesco con il primo degli incontri letterari. Ospite del Festival sarà Federica Angeli con il suo libro “Dall’Impero romano a Mafia Capitale. Roma 2000 anni di corruzione” (Baldini & Castoldi editore). La storia di Mafia Capitale non è solo una storia visibile, territorio della politica e dell’amministrazione, né corrisponde soltanto alle vicende torbide di corruzione e malaffare che lentamente e a fatica emergono: le ragioni della sua forza e della sua pericolosità affondano nel terreno dei quartieri e delle periferie, e risalgono a una storia antichissima. Nel suo nuovo libro, che contiene uno stralcio della sentenza della Cassazione del processo Mafia Capitale, Federica Angeli indaga la lunga storia della corruzione e della mafia a Roma: dalla vischiosità della pratica clientelare in età romana alla compravendita dei voti, dalle Verrine di Cicerone alle tangenti per gli appalti, fino all’ordinanza «Mondo di Mezzo» contro Massimo Carminati e Salvatore Buzzi.

Una linea ininterrotta di fenomeni di concussione, di mazzette, estorsioni e comportamenti criminali che dall’Impero romano conduce fino a oggi, fino a noi. Un’inchiesta che svela, passo dopo passo, come le tessere di un mosaico oscuro e vivo, il volto di una Roma di cui molti non vogliono ancora sapere nulla.

Federica Angeli, nata a Roma nel 1975, si è laureata all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2003 in sociologia. Nel 1998 inizia a scrivere per il quotidiano la Repubblica, occupandosi di cronaca nera e giudiziaria, ricoprendo il ruolo di redattrice dal 2005. Come giornalista ha portato avanti diverse inchieste: nel 2011, insieme al collega Marco Mensurati, scrisse un articolo denunciando atti di pestaggio e nonnismo all’interno di un gruppo di ufficiali nella caserma del Nucleo operativo centrale di sicurezza (NOCS) di Spinaceto.

Nel 2013 segue il processo in aula, la sentenza di primo grado e le conseguenti dichiarazioni di due militari sul caso riguardante la morte di Stefano Cucchi. Nello stesso anno realizza, insieme a Carlo Bonini, un’inchiesta sul legame tra i vari gruppi della criminalità organizzata di Ostia e la pubblica amministrazione, seguita da un’ulteriore inchiesta giudiziaria sul racket. L’ultima si concluse con una maxi operazione di polizia chiamata Nuova Alba, in seguito alla quale furono arrestate 51 persone appartenenti ai clan Fasciani, Triassi e Cuntrera-Caruana.

Per il suo lavoro sulla criminalità organizzata ostiense viene minacciata di morte e dal 17 luglio 2013 vive sotto scorta permanente. Il 21 dicembre 2015 le è stato conferito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il titolo di Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana per il suo impegno nella lotta alle mafie.

Il 25 gennaio 2018 l’operazione Eclisse porta all’arresto di 32 persone appartenenti al clan Spada di Ostia, arrestate con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. Il 19 febbraio 2018, accompagnata dal direttore di la Repubblica Mario Calabresi e dal vicedirettore Sergio Rizzo, testimonia nel processo contro Armando Spada. Il 19 aprile 2018, viene ascoltata dai pubblici ministeri di Roma nell’ambito del cosiddetto “processo Spada” che vedeva coinvolti affiliati del medesimo clan mafioso di Ostia per tentato duplice omicidio.

Il 7 aprile 2018, una busta indirizzata a lei, contenente un proiettile, viene recapitata alla sede romana de Il Fatto Quotidiano.

Nell’ottobre 2020 è stata nominata Delegata della sindaca alle periferie e alla legalità dal sindaco di Roma Virginia Raggi.

ARTICOLI COLLEGATI

CONTATTACI

10 + 9 =

Articoli recenti

Calendario

Luglio: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031